Medici Ascot assenti: esposto in Procura dei Sindaci di Monti, Padru e Oschiri per disservizi del sistema sanitario

DiRedazione

12/06/2024

I sindaci di Monti, Padru e Oschiri hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Tempio Pausania per denunciare la sospensione del servizio pubblico di assistenza sanitaria di base nei loro comuni, colpendo migliaia di cittadini.

I Sindaci sostengono che a Monti e Oschiri, il servizio dei medici Ascot è erogato in modo irregolare, con frequenti cambi di personale non pagato o con stipendi in ritardo da mesi. Attualmente, i cittadini di Oschiri e Monti non hanno accesso a un medico di base e il servizio di guardia medica è disponibile solo alcuni giorni della settimana.

“A Monti ci sono molti pazienti cronici – afferma il sindaco Emanuele Muzzu -. Una ragazza, per esempio, ha bisogno di farmaci salvavita settimanalmente, ma non c’è nessuno che possa prescriverli. Abbiamo contattato la Asl di Olbia, che ci aveva assicurato la continuità del servizio, ma non è stato così. Ora sarà compito della Procura verificare eventuali omissioni o ritardi amministrativi che hanno causato questo grave disservizio.”

Il sindaco di Oschiri, Roberto Carta, ha sollecitato la Asl di Olbia e ha avuto un incontro con l’assessorato regionale alla Sanità. “La Regione ha stanziato un budget per coprire i costi arretrati dei servizi Ascot e far ripartire il servizio, ma i fondi sono insufficienti per garantire la continuità futura. Domani alle 18.30 terrò un’assemblea pubblica a Oschiri per discutere della situazione.”

A Padru, la situazione è leggermente migliore. “Abbiamo un medico che assiste 1.700 persone, ma altri 700 rimangono senza copertura – dichiara il sindaco Antonello Idili -. Mi sono unito alla protesta per solidarietà, convinto che solo unendo le forze si possa garantire il diritto alla salute dei cittadini. Ora sarà la Procura ad accertare le responsabilità.”

error: Contenuto protetto