La Giunta Regionale della Sardegna oggi adotterà tre nuovi provvedimenti

DiRedazione

15/05/2024

CAGLIARI, 15 MAGGIO 2024 – Questa mattina, la Giunta Regionale di Cagliari, sotto la guida della Presidente Alessandra Todde, ha tenuto una riunione presso i locali del Consiglio Regionale, durante la quale sono stati adottati tre importanti provvedimenti.Il primo provvedimento, introdotto su proposta di Mariaelena Motzo, Assessora degli Affari generali, personale e riforma della regione, mira a stabilire nuove linee guida per le procedure di conferimento delle funzioni di direttore generale. Questa mossa, in accordo con la Presidente Todde, è parte di un più ampio sforzo di riforma dell’amministrazione regionale.Il secondo provvedimento riguarda una variazione di bilancio, crucial per garantire l’erogazione dell’indennità di amministrazione e forestale ai dipendenti regionali. Questa indennità, specificata nel Contratto collettivo regionale di lavoro, è stata oggetto di un recente giudizio della Corte Costituzionale, che ha respinto le questioni di legittimità sollevate dal Governo, consentendo quindi alla Giunta di procedere con i pagamenti. L’assessore della Programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio, Giuseppe Meloni, e l’Assessora Motzo hanno collaborato per garantire l’allocazione delle risorse necessarie nel bilancio regionale.Il terzo e ultimo provvedimento, proposto dall’Assessore degli Enti locali, finanze ed urbanistica, Francesco Spanedda, estende i termini per la presentazione delle domande di contributo a favore delle Compagnie barracellari da parte dei Comuni. Questi contributi, che sono fondamentali per il funzionamento di queste entità locali, potranno ora essere richiesti entro il 31 maggio 2024, con la possibilità di integrare le istanze già presentate.Questi provvedimenti riflettono l’impegno continuo della Giunta Regionale di Cagliari nel promuovere una gestione efficace e trasparente delle risorse regionali, migliorando al contempo la qualità del servizio pubblico offerto ai cittadini.