La Maddalena. Comitato Feste Patronali; Tra preghiere, processioni, gnocchi e balli.

Nonostante il tempo avverso, caratterizzato da una forte e maestralata e pioggia, è stata un successo.

Parliamo della “Pasquetta” organizzata oggi, nella ex fortezza di Punta Tegge, dai Fidali 1974, i cinquantenni che quest’anno compongono il Comitato Feste Patronali di La Maddalena. Circa 450 i pasti distribuiti e qualche centinaio in più coloro che, nel pomeriggio, migliorando le condizioni meteo, sono arrivati “alla festa”, per ascoltare musica, ballare e consumare. “Grazie a Dio è andata molto bene, la risposta c’è stata da parte di tantissima gente; anche nei momenti di pioggia battente, all’ora di pranzo”, ha affermato Manuela Andria, presidente del Comitato, all’opera ufficialmente dal 26 febbraio scorso, giorno di passaggio di consegne dai Fidali 1973 ma che in effetti aveva già organizzato alcuni eventi in occasione del Carnevale. L’incarico conferito dal parroco, don Andrea Domanski, è quello di collaborare con le parrocchie cittadine nell’organizzazione dei momenti religiosi, processioni, organizzare le feste patronali, campestri ed altri eventi di carattere culturale, musicale, d’intrattenimento. I primi due impegni di carattere religioso, del Comitato, sono stati recentissimi, la notte di Venerdì Santo, di supporto organizzativo alla Via Crucis cittadina, dalla frazione di Moneta al centro del paese, lunga 4 chilometri, e ieri, giorno di Pasqua, alla Processione dell’Incontro, tra Gesù Risorto e Maria di Magdala, unica in Sardegna.

Un altro appuntamento, che sarà anch’esso organizzato dal Comitato, sarà esattamente tra un mese, il 1° maggio, alla Madonnetta di Carlotto, luogo nel quale tradizionalmente si celebra l’inizio del Mese Mariano. Nel frattempo saranno organizzato anche due Memorial, uno dedicato ad una coetanea del comitato prematuramente scomparsa e l’altro a don Raimondo Satta, parroco di Porto Cervo, che fu per diversi anni viceparroco a La Maddalena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *