Rena Bianca, molteplici lavori non autorizzati. A processo il titolare dell’Hotel Moresco

La Procura di Tempio Pausania ha citato direttamente in giudizio il titolare dell’hotel Moresco, Silvano Mario Dessena, per ‘parziale compromissione degli ambiti dunali’ legati a una serie di lavori di pulizia con mezzi meccanici effettuati nel maggio 2022 davanti al suo albergo sulla spiaggia Rena Bianca, a Santa Teresa di Gallura. Dessena è stato chiamato in causa in quanto responsabile dei lavori e la Procura gli contesta anche la realizzazione di una piscina in assenza di autorizzazione paesaggistica. L’inchiesta era scattata a seguito di una segnalazione dell’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico, ora parte offesa nel procedimento penale e pronta a costituirsi parte civile nell’udienza fissata per il 7 maggio prossimo con l’avvocata del foro di Cagliari Susanna Deiana. Il Grig ricorda che “l’area costiera è tutelata con vincolo paesaggistico, nonché con vincolo di conservazione integrale e come tale è stata classificata nel Ppr. L’area risulta in parte anche tutelata con vincolo idrogeologico”. Dai sopralluoghi effettuati dopo la segnalazione degli ambientalisti dalla Polizia locale e dal Corpo forestale e di vigilanza ambientale, era emerso che l’opera di pulizia effettuata anche con l’ausilio di mezzi meccanici risultava massiva perché la rimozione aveva riguardato tutta la vegetazione. L’intervento inoltre era stato eseguito senza aver presentato alcuna richiesta agli uffici comunali e si era anche creata una piazzola, probabilmente adibita al posizionamento di un chiosco (ANSA)

Redazione

Redazione Teleregione Live - Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *