Estate 2024, record di collegamenti aerei. Tra Alghero e Olbia 149 rotte di cui 100 internazionali

Dal 31 marzo al 26 ottobre 2024, i cieli del nord Sardegna si animeranno con una frequenza mai vista prima. Gli aeroporti di Alghero e Olbia stanno per inaugurare la stagione Summer 2024 con un’offerta che promette di riscrivere le regole dell’accessibilità e della connessione con il resto del mondo.

Con l’aggiunta di quattordici entusiasmanti novità, il network aereo del nord Sardegna si espanderà per contare su un totale di 149 collegamenti, di cui 100 internazionali e 49 domestici. Questa rete capillare sarà gestita da 40 compagnie aeree, che garantiranno connessioni con ventiquattro Paesi, disegnando un vero e proprio ponte aereo tra la Sardegna e il mondo.

L’aeroporto di Olbia-Costa Smeralda si arricchirà di tredici nuove rotte e l’arrivo di due nuove compagnie aeree. Tra queste, spicca l’ingresso della low cost Ryanair con dieci nuovi collegamenti, che vanno ad arricchire una già variegata offerta. La compagnia BA City Flyer, sussidiaria di British Airways, si appresta a collegare Olbia con Edimburgo, inaugurando una rotta inedita che promette di avvicinare ulteriormente l’isola al cuore del Regno Unito.

Le novità non si fermano qui. Volotea estenderà la sua rete con l’aggiunta di Brest in Francia, mentre Eurowings lancerà un nuovo collegamento con Hannover in Germania, consolidando la presenza tedesca sull’isola.La stagione 2024 vedrà l’aeroporto di Alghero proiettarsi verso una delle sue migliori stagioni di sempre, grazie a una ricca offerta che prevede 32 collegamenti. Questi includeranno quindici nazionali e diciassette internazionali, connettendo l’aeroporto del Nord Ovest della Sardegna con dodici Paesi europei, oltre all’Italia.

I voli domestici saranno operati da compagnie quali Ryanair e Aeroitalia, che garantiranno collegamenti essenziali con le principali città italiane. Sul fronte internazionale, lo scalo di Alghero offrirà destinazioni che spaziano dal Belgio alla Spagna, dalla Germania all’Ungheria, dimostrando un impegno costante nell’aprire la Sardegna al turismo e al commercio internazionale.

Con 5.8 milioni di posti offerti, il 14% in più rispetto allo scorso anno, gli aeroporti del nord Sardegna si preparano ad accogliere un flusso di passeggeri senza precedenti. Questa espansione rappresenta non solo una significativa crescita per l’infrastruttura aeroportuale dell’isola ma anche un’opportunità straordinaria per il turismo e l’economia locale, pronti a beneficiare di queste nuove porte aperte sul mondo.In conclusione, la stagione Summer 2024 si annuncia come un momento di svolta per gli aeroporti del nord Sardegna. Con una rete aerea ampliata e diversificata, l’isola si conferma come destinazione di primo piano nel panorama turistico internazionale, capace di attrarre visitatori da ogni angolo del globo e di offrire loro un’esperienza unica e indimenticabile.

Redazione

Redazione Teleregione Live - Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *