Piano di assetto idrogeologico di Olbia. Scattati i termini per presentare osservazioni

Una nuova riclassificazione delle aree a forte rischio e gli interventi per mitigare il rischio idraulico. Parliamo del Piano di assetto idrogeologico di Olbia: sono scattati i termini per la presentazione delle osservazioni.

★ GUARDA IL VIDEO

APPROFONDIMENTO

E’ scattato il termine di trenta giorni per la presentazione delle osservazioni alla variante del PAI, il piano di assetto idrogeologico di Olbia. Chiunque dalla pubblicazione sul Buras del progetto potrà prendere visione degli elaborati e presentare, in forma scritta, le proprie osservazioni all’Ufficio Protocollo del Comune. Il via libera dell’Autorità di Bacino è arrivato nei termini indicati dal sindaco durante le sedute del Consiglio comunale e gli incontri con la cittadinanza. Il nuovo PAI, nell’aggiornamento del reticolo idrografico regionale, rivede e riclassifica le zone a rischio idraulico, riducendo quelle ad altissima pericolosità. Nel documento pubblicato sul sito del Comune di Olbia si spiega il quadro
complessivo di criticità del centro urbano già evidenziate in tutti gli studi pregressi e nel PAI vigente. Gli interventi di mitigazione idraulica realizzati a partire del 2015, tra i quali quelli sul Gadduresu, la realizzazione del nuovo ponte di via Petta sul San Nicola e la risistemazione del ponte di via Vittorio Veneto sul Seligheddu, sono serviti ad eliminare le ostruzioni lungo il corso d’acqua, ma certamente non sono sufficienti per garantire la sicurezza che Olbia invoca. L’aggiornamento del reticolo idrografico regionale e le nuove analisi, hanno permesso il ricalcolo e l’aggiornamento delle perimetrazioni delle aree di pericolosità esistenti sulla base di nuovi elementi informativi territoriali aggiornati e resi disponibili nell’ambito dello studio. Tra gli aggiornamenti più significativi c’è la perimetrazione delle aree di pericolosità: la nuova Direttiva Regionale ha introdotto significativi cambiamenti. In base al nuovo approccio, le aree di allagamento sono legate al concetto di vulnerabilità potenziale dei fattori osservati nel corso di un evento di piena.

Redazione

Redazione Teleregione Live - Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *