Olbia, Polizia Locale rimuove 244 auto abbandonate. Demolizione e sanzione oltre i 1600 euro

DiRedazione

05/02/2024

OLBIA, LA POLIZIA LOCALE IN PRIMA LINEA CONTRO L’ABBANDONO DELLE AUTO

In una città come Olbia, dove la bellezza paesaggistica si fonde con la vivacità urbana, mantenere l’ordine e la pulizia è una priorità. È in questo contesto che la Polizia Locale, guidata dal Comandante Giovanni Mannoni, ha messo in atto un’operazione significativa per il miglioramento della qualità abitativa: la rimozione e successiva demolizione di 244 auto abbandonate nel corso del 2023. Durante gli ultimi controlli ambientali, c’è anche stato il sequestro di due autocarri di grosse dimensioni nel porto Isola Bianca, trasformati in veri e propri depositi di rifiuti di ogni genere.

Queste vetture, lasciate ai margini di strade, in aree desolate o nascoste in terreni privati, non solo deturpano il paesaggio ma rappresentano un serio rischio per la salute pubblica, spesso trasformandosi in ricettacoli di rifiuti. La Polizia Locale ha affrontato il problema con determinazione, avvalendosi di un’accurata procedura di monitoraggio e identificazione dei veicoli abbandonati, anche in assenza del numero di targa.

La sanzione amministrativa per i proprietari negligenti supera i 1600 euro, a cui si aggiungono i costi di demolizione. In casi particolarmente gravi, l’abbandono può anche avere conseguenze penali, con segnalazioni dirette alla procura.

L’operato della Polizia Locale sottolinea un importante principio: l’abbandono di un veicolo, anche in un terreno privato, non è una soluzione accettabile. Questa pratica, oltre a violare le normative, avvia automaticamente la procedura di sequestro e demolizione del veicolo, con relative sanzioni economiche.

La campagna contro le auto abbandonate non è solo una misura repressiva ma mira a sensibilizzare i cittadini sull’importanza della responsabilità individuale nella cura dell’ambiente urbano. La demolizione di un veicolo, infatti, ha un costo contenuto, significativamente inferiore rispetto alle sanzioni e ai disagi causati dall’abbandono.

L’iniziativa della Polizia Locale di Olbia rappresenta un esempio concreto di come l’azione mirata delle autorità, unita alla collaborazione dei cittadini, possa portare a un miglioramento tangibile della qualità della vita urbana, contribuendo a rendere la città un luogo più pulito, sicuro e accogliente per tutti.

error: Contenuto protetto