“Arrestato in Corsica il boss Marco Raduano evaso da Badu ‘e Carros”

il servizio TG

Marco Raduano, boss della mafia garganica evaso dal carcere di Nuoro il 24 febbraio dello scorso anno, è stato catturato in Francia. Raduano, 40 anni, originario di Vieste, era fuggito dal braccio di alta sicurezza utilizzando delle lenzuola annodate per calarsi dal muro di cinta del penitenziario. La notizia è stata data dalla Gazzetta del Mezzogiorno e attende conferme ufficiali.

Marco Raduano, detenuto in regime di alta sicurezza nel carcere di Badu ‘e Carros a Nuoro, doveva scontare condanne fino al 2046. Ventiquattro giorni prima della sua evasione, il 3 febbraio dell’anno precedente, aveva ricevuto una sentenza definitiva di 19 anni di reclusione e tre anni di libertà vigilata, a seguito del rigetto del suo ricorso in Cassazione. Questa condanna derivava dalla maxi operazione antimafia Neve di Marzo, condotta dalla Dda di Bari a Vieste nell’ottobre 2019, che aveva smantellato un’organizzazione dedita al narcotraffico con l’uso di metodi mafiosi e armi da guerra.

Anche Gianluigi Troiano, considerato il braccio destro di Marco Raduano e originario di Vieste, è stato arrestato dopo più di due anni di latitanza. Era fuggito dalla detenzione domiciliare a Campomarino, Campobasso, nel 2021. Troiano è stato catturato a Granada, in Spagna, mentre Raduano è stato arrestato a Bastia, in Corsica, da carabinieri del Ros, gli stessi che avevano catturato Matteo Messina Denaro. I dettagli degli arresti saranno divulgati in una conferenza stampa a Bari.

Redazione

Redazione Teleregione Live - Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *