S.Antonio di Gallura. Il Comune: Gli incivili sono tra noi. Se sei tu, vergognati, se sai chi è …

“Il nostro territorio esige rispetto!”. A scriverlo è l’Amministrazione comunale di Sant’Antonio di Gallura, che pubblica la foto di una stampante abbandonata in campagna, dove purtroppo di trovano “decine e decine di altri articoli, i più disparati. Cunette invase, piazzole disseminate di spazzatura, segnalazioni su segnalazioni, bonifiche su bonifiche. Il ritmo inizia ad essere insostenibile”, scrive l’Amministrazione sulla propria pagina facebook.

“E non è l’estate, non sono i turisti. Gli incivili sono anche tra noi. Se sei tu, vergognati, se sai chi è: DENUNCIA!”. Un invito dunque esplicito e forte, questo da parte dell’Amministrazione comunale, che ricorda come l’abbandono dei rifiuti costituisca reato anche se effettuato da parte di comuni cittadini, al pari di quello posto in essere da titolari di enti ed imprese. Ricorda inoltre che da una sanzione da 600 euro, già applicata diverse volte dal Comune, si passerà ad un’ammenda da 1000 a 10.000 euro, “che non esiteremo ad applicare qualora dovessimo rintracciare il responsabile di un qualsiasi abbandono di rifiuti”.

Nel frattempo l’Amministrazione comunale assicura che saranno organizzate nuove e ulteriori bonifiche e col bel tempo, ove possibile, qualche marcia ecologica, con l’aiuto di cittadini e associazioni di buona volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *