Arsenale nascosto in azienda agricola: arrestato un allevatore 65enne a Ortueri

Un allevatore di 65 anni di Nuoro è stato arrestato nella sua azienda agricola a Ortueri, dove teneva nascosto un considerevole quantitativo di armi ed esplosivi. L’operazione è stata condotta dai carabinieri della Compagnia di Tonara con il supporto dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Abbasanta. Attualmente, l’uomo è detenuto nel carcere di Oristano, in attesa di giudizio.

Nel corso delle perquisizioni in alcuni annessi rurali della proprietà, sono state scoperte due pistole di piccolo calibro, una delle quali in pessime condizioni e con matricola non leggibile, e l’altra di produzione belga e con la canna modificata. È stata trovata anche una pistola a salve, tre granate tipo “Srcm” impiegate dalle Forze Armate italiane, oltre a diverse munizioni di varie dimensioni. Gli investigatori hanno inoltre rinvenuto circa 800 grammi di esplosivo, comprendente quattro candelotti di dinamite e quattro pezzi di gelatina esplosiva, ben nascosti nella porcilaia e all’interno di un muro a secco che delimitava la proprietà. Una granata è stata addirittura scoperta all’interno di un indumento sotto un cumulo di pietre vicino agli edifici.

Gli artificieri del comando provinciale di Nuoro sono intervenuti per neutralizzare le granate e l’esplosivo. Una delle armi sequestrate sarà analizzata dal Reparto investigazioni scientifiche di Cagliari per determinarne la matricola e l’origine.

Redazione

Redazione Teleregione Live - Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *