A La Maddalena tanta folla, per l’avv. Annunziata, a un anno dalla morte

Una chiesa gremita di attivisti e volontari della donazione del sangue, di avvocati, di coetanei Fidali 1973, di cittadini e fedeli. Erano in tanti, ieri sera, nella chiesa di Santa Maria Maddalena, presente il sindaco, alla Messa in suffragio di Dario Annunziata, deceduto improvvisamente e prematuramente (49 anni) un anno fa; era avvocato, presidente della sezione cittadina dell’Avis e membro del direttivo provinciale e regionale (ieri c’erano delegazioni e stendardi oltre che della sezione di La Maddalena, di quella Provinciale Olbia-Tempio, Arzachena, Golfo Aranci e Budoni).

Dario Annunziata non è stato soltanto un valido, preparato legale, stimato dai colleghi e da tante persone, ma fin da giovanissimo è stato impegnato nel volontariato, in particolare della locale sezione dell’Avis, della quale era appunto presidente, e nella quale stava lavorando, con grande entusiasmo, per la realizzazione di vari e importanti progetti, come quello di un posto fisso di donazione. E l’entusiasmo nel fare e il coinvolgimento degli altri erano una delle sue caratteristiche.

La Messa, ieri, è stata celebrata dal parroco, Don Andrea Domanski, che ne ha ricordato le doti umane e professionali. Lo stesso parroco che un anno fa celebrò le esequie funebri, ricordandone allora, oltre alle sue doti, la preziosa collaborazione fornita, come legale, alle parrocchie cittadine: “Una persona” affermò “di valore, di qualità; una persona credente in maniera seria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *