L’ente Parco Nazionale Arcipelago de La Maddalena entra nella Rete dei Parchi protetti della Sardegna

L’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena ha recentemente aderito al Protocollo di intesa tra la Regione autonoma della Sardegna–Assessorato della Difesa dell’Ambiente e i Parchi e le Aree naturali protette del territorio regionale, per la costituzione della Rete dei Parchi e delle Aree Naturali Protette della Sardegna. Della stessa rete fanno parte le due aree marine protette galluresi, quella di Tavolara-Punta Di Coda Cavallo e l’altra di Capo Testa-Punta Falcone. Regione, Parchi e Aree naturali protette firmatarie, attraverso l’istituzione della Rete potranno collaborare alla realizzazione di iniziative progettuali e di comune interesse per la tutela e la valorizzazione del territorio regionale, delle aree naturali protette e dei Parchi nonché lo sviluppo sostenibile. La Rete intende promuovere una strategia condivisa di gestione oltre a favorire scambi di esperienze. Quasi tutti i firmatari aderenti alla Rete sono designati anche come Zone Speciali di Conservazione (ZSC), Siti di Importanza Comunitaria (SIC) e Zone di Protezione Speciale (ZPS), ai sensi delle Direttive Comunitarie Habitat ed Uccelli, e pertanto, creare sinergie nella gestione delle medesime aree, può contribuire alla definizione di più efficaci obiettivi e misure di conservazione per i siti della Rete Natura 2000. I parchi e le aree protette firmatarie del protocollo di intesa, oltre a quelli galluresi sono: Parco Nazionale dell’Asinara – Area Marina Protetta Isola dell’Asinara; Parco Naturale Regionale di Porto Conte; Area Marina Protetta Capo Caccia-Isola Piana Parco Naturale Regionale di Tepilora; Parco Naturale Regionale di Gutturu Mannu Parco Naturale Regionale di Molentargius – Saline; Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna; Area Marina Protetta Capo Carbonara; Area Marina Protetta del Sinis – Isola di Mal di Ventre. La Rete si riunisce almeno 2 volte all’anno ed opera con il contributo di tutti gli aderenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *