Il presidio dei Vigili del Fuoco di Olbia sarà potenziato. Carbini (Fdi): restituisce dignità al territorio

La sezione provinciale della Gallura di Fratelli d’Italia ha recentemente rilasciato un comunicato stampa in cui esprime il suo apprezzamento per gli sviluppi positivi emersi da un incontro a Roma tra il Capo del Corpo dei Vigili del Fuoco, le sigle sindacali e i rappresentanti del Governo il 19 dicembre scorso. Il comunicato sottolinea l’impegno di Fratelli d’Italia nella sensibilizzazione degli enti competenti sulla situazione dei Vigili del Fuoco a Olbia-Basa.

Dopo aver accolto l’appello di vari rappresentanti locali del Corpo dei Vigili del Fuoco e aver dialogato con le rappresentanze sindacali provinciali e locali, Fratelli d’Italia ha deciso di promuovere diverse iniziative politiche per affrontare le carenze strutturali e di personale nell’area.

Il Senatore Giovanni Satta, su sollecitazione dei dirigenti galluresi del partito, ha immediatamente sollevato la questione delle carenze organiche dei Vigili del Fuoco del territorio al Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno, On. Emanuele Prisco. Il Sottosegretario si è dimostrato disponibile ad incontrare i portatori di interesse della questione dei Vigili del Fuoco di Olbia-Basa nel corso del 2023.

Anche a livello comunale, il coordinamento cittadino di Olbia ha dimostrato interesse per la vertenza. Il Consigliere Comunale Paola Tournier ha presentato e discusso una mozione al Consiglio Comunale che riguarda proprio le carenze di organico e le criticità del presidio olbiese.

La riclassificazione del Presidio di Olbia-Basa

Durante la presentazione della futura pianta organica nazionale da parte del Governo, è emersa una notizia positiva: il presidio di Olbia verrà riclassificato da SD4 a SD5, comportando un aumento significativo del personale di soccorso.
Gigi Carbini, Coordinatore Provinciale di Fratelli d’Italia Gallura, ha commentato la notizia, dichiarando: “La riclassificazione da SD4 a SD5 del Presidio di Olbia-Basa restituisce dignità e sicurezza a un territorio vastissimo come quello di Olbia, porta della Sardegna. Da quando saranno finalmente presenti a Olbia le unità aggiuntive derivanti dalla nuova riclassificazione, Olbia e il suo territorio potranno contare contemporaneamente su due unità di soccorso (2 partenze o 1 partenza più 2 supporti), contro l’unica unità ad oggi garantita dal personale in ruolo.” Ha inoltre ringraziato il Sottosegretario On. Emanuele Prisco, il Senatore Giovanni Satta e i dirigenti locali del partito per il loro impegno.

La riclassificazione del presidio rappresenta un passo avanti nella fornitura di servizi di soccorso nella regione e Fratelli d’Italia si dichiara pronta a continuare a sostenere i Vigili del Fuoco galluresi nelle loro rivendicazioni.

Redazione

Redazione Teleregione Live - Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *