Strada SASSARI – TEMPIO: Anas chiude al traffico fino a marzo 2024. Sconcerto in Gallura

IN FONDO ALL’ARTICOLO UN AGGIORNAMENTO DEL 02.12.2023

Nella pittoresca regione della Gallura, una notizia ha gettato nell’incertezza gli abitanti di Tempio e dei paesi circostanti: la chiusura prolungata della principale arteria stradale che collega queste comunità a Sassari. Questo collegamento è fondamentale per migliaia di studenti e lavoratori che ogni giorno si recano nella città. La cattiva notizia è che questa situazione rischia di protrarsi fino a marzo 2024, suscitando una serie di interrogativi e disagi.

L’ente responsabile dell’infrastruttura stradale, l’Anas, ha preso la decisione di chiudere la SS 672 Sassari-Tempio, con il consenso favorevole della Provincia di Sassari. Inizialmente, l’Anas aveva proposto una deviazione attraverso la SP 68, una strada parallela alla SS 672, ma questa opzione è stata respinta dalla Provincia di Sassari, costringendo l’Anas a indicare un unico percorso alternativo, anche se lungo e complesso.

In sostanza è stata disposta la chiusura al traffico su SS 672 SASSARI – TEMPIO dal km 6+100 al km 13+200, -, su tutte le corsie a partire dalle ore 07:00 del 4/12/2023 fino alle ore 18:00 del 31/03/2024; interesserà tutti gli utenti. Il traffico verrà deviato sulla S.S. 132 e sulla S.S. 729.
Nel dettaglio la deviazione è la seguente:

  • il traffico in direzione Tempio – Sassari al km 13+200 circa della S.S. 672 verrà deviato sulla S.S. 132 in
    direzione Ozieri, in corrispondenza dello svincolo al km 11+830 della S.S. 132 verrà deviato sulla S.S. 729 in
    direzione Sassari.
  • Il traffico in direzione Sassari – Tempio percorrerà la S.S. 729 in direzione Olbia e al km 24+600 della S.S. 729
    circa verrà deviato sulla S.S. 132 in direzione Chiaramonti, in corrispondenza dello svincolo al km 30+350
    della S.S. 132 verrà reimmesso sulla S.S. 672 .

Motivo: lavori.

Gli abitanti della Gallura sono costretti ad affrontare una deviazione imprevista e le incertezze che essa comporta.

AGGIORNAMENTO 02/12/2023

Si precisa che l’ordinanza di ANAS indica un tragitto, che però può essere by-passato attraverso la strata parallela a quella chiusa che, sebbene la Provincia non ha autorizzato ad essere “deviazione” non è chiusa, e quindi può essere percorsa “liberamente dagli automobilisti” rispetto alla strada indicata da Anas. Pertanto, qualora l’automobilista scegliesse di percorrere la strada parallela più corta, lo fa sotto la propria responsabilità essendo indicata, da Anas, la strada più indicata di cui alla delibera visibile sotto.

COMUNICATO STAMPA SINDACO DI TEMPIO GIANNI ADDIS

In queste ore ho preso contatto con i vertici ANAS, per ottenere quanto prima chiarimenti sul provvedimento che interessa la strada SS 672 Sassari-Tempio e relative deviazioni per il periodo dal 4 dicembre prossimo fino al 31 marzo del 2024, del quale l’Amministrazione comunale era finora all’oscuro come tutti i cittadini di Tempio e degli altri centri interessati dal percorso stradale in oggetto.

Da quanto ho appreso finora, la deviazione dovrebbe rivelarsi di minore entità in termini di percorrenza rispetto a quanto riportato nella comunicazione diffusa dalla Società, limitandosi a un bypass realizzato nel mese di settembre dall’ANAS il cui utilizzo non aumenta in misura rilevante i tempi di percorrenza.

Nello specifico, la deviazione sarà situata in corrispondenza del km 6+100 della SS 672 e condurrà al suddetto bypass: si percorrerà la provinciale SP 68 fino allo svincolo con la SS 132, per poi reimboccare la SS 672 attraverso la rampa in corrispondenza del km 13 circa. La circolazione nella deviazione stradale sarà a doppio senso di marcia.

Apprendo anche che il contenuto della comunicazione dell’ANAS deriva dalla mancata concessione del nulla osta da parte della Provincia a indicare la strada provinciale quale percorso alternativo, ma in realtà, come detto, non vi saranno limitazioni all’utilizzo della stessa.

Redazione

Redazione Teleregione Live - Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *