La Famiglia di Mario, tempiese investito e ucciso dalla Polizia a Maiorca, chiede verità

Mario era un Tempiese che da tempo si era trasferito a Maiorca (Spagna) per lavorare come tanti altri giovani, e sognava un futuro ricco di realizzazione e successo. I suoi sogni, però, si sono infranti contro l’auto della polizia spagnola che lo ha travolto ed ucciso proprio davanti al ristorante nel quale lavorava come maitre. Sulla vicenda, fanno sapere amici e i parenti, alcuni aspetti non tornano. Un turista inglese parla di una bottiglia di vodka trovata sul luogo dell’incidente, presumibilmente nell’auto della polizia che lo ha investito. “È stata portata via dai colleghi della polizia nazionale”.

La notizia di questa presenza ha suscitato forte preoccupazione e clamore mediatico nazionale e internazionale, tanto da vedere interessarsi direttamente il consolato italiano presente nell’isola spagnola; la famiglia chiede verità sull’accaduto e giustizia per Mario.

IL GIALLO DELLA BOTTIGLIE
L’agente di polizia locale che guidava l’auto è risultato negativo all’alcol-test e, dal comando, assicurano: “Nessuno della pattuglia aveva bevuto, era stata azionata la sirena dopo una chiamata di emergenza”. La polizia locale sostiene anche che l’auto non guidava a fari spenti. Eppure il verbale della polizia nazionale, che riporta anche la testimonianza di un giovane turista inglese, pare dare torto ai colleghi locali. “Ho visto portare via una bottiglia di vodka”, ha infatti precisato. Come scrive il Corriere della Sera, il testimone si era rivolto in primis alla polizia locale ma, dopo il mancato riferimento alla bottiglia di vodka, forse per difficoltà di traduzione dall’inglese allo spagnolo, sarebbe andato dalla polizia nazionale.

L’INCIDENTE
Il mezzo della polizia locale è piombato nella zona pedonale travolgendo una panchina e lampioni e infine Mario Decandia e i due colleghi. Il giovane professionista tempiese era tornato da pochi mesi a Palma di Maiorca, che di fatto considerava la sua seconda casa. È deceduto subito dopo il trasporto in ospedale.

LUTTO CITTADINO A TEMPIO PAUSANIA
A rappresentare i sentimenti che avvolgono la cittadina tempiese di cui era originario Mario, è il Sindaco Gianni Addis che scrive:
La terribile notizia giunta ieri della tragica e improvvisa morte di Mario De Candia, giovane ragazzo tempiese che da anni viveva e lavorava in Spagna, prematuramente deceduto a Palma di Maiorca, ci ha lasciati tutti sgomenti. Dinanzi a questa immane tragedia che ha colpito così profondamente la nostra comunità, ci uniamo attoniti alle numerose testimonianze di affetto e cordoglio. Come sindaco ma anche come padre, insieme a tutta l’amministrazione comunale e al consiglio, e a nome dell’intera Città di Tempio, desidero far giungere ai genitori di Mario e ai suoi familiari, l’abbraccio commosso e addolorato di ognuno di noi e di tutta la nostra comunità. In concomitanza con la celebrazione del rito funebre verrà proclamato il lutto cittadino

Redazione

Redazione Teleregione Live - Sardegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.