Scuola. Giovani imprenditori in cattedra alla Diaz di Olbia

Si chiude con una lezione su sostenibilità ambientale ed economia circolare nella scuola superiore di I grado dell’Armando Diaz di Olbia, sede Isticadeddu, il progetto dedicato a far incontrare la scuola e il territorio, le aziende e le associazioni impegnate su questo ambito. L’idea della docente di Lettere Cristina Oggiano, portata avanti lungo tutto l’anno scolastico ha permesso di far salire in cattedra amministratori delegati, dirigenti e volontari con l’obiettivo di far comprendere ai ragazzi che è possibile rispettare l’ambiente nel concreto. A tal fine è stata invitata l’azienda Fragus saboris di Sandali, citata dal Sole24ore come azienda sostenibile ad economia circolare per il suo impegno a favore della natura e del territorio. L’impresa, la prima nata nel 1999 nell’entroterra barbaricino, si occupa di produzione e lavorazione di erbe officinali, oli essenziali, idrolati e liquori come il “gin elettrico”, prodotto da un’erba naturale che riesce a dare la sensazione di ricevere microscariche. Frediano Mura che ha preso in mano l’azienda fondata dal padre, ai ragazzi ha raccontato la storia dell’impresa nata da un’idea e portata avanti con passione, studio e tanta dedizione, con il chiaro obiettivo di creare benessere senza danneggiare l’ambiente, anzi sfruttando le potenzialità dell’ambiente stesso che nella sua generosità regala preziose erbe che vanno solo conosciute e lavorate in modo corretto e consapevole. Assieme a Mura anche Ermanno Mazzetti della Coldiretti nord Sardegna, Michele Arbau responsabile regionale Campagna Amica. Tante le domande poste dai ragazzi che con interesse e curiosità hanno partecipato attivamente alla speciale lezione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.