A Cala dei Sardi l’anteprima mondiale del nuovo catamarano Lagoon

Olbia – Il Marina di Cala dei Sardi sarà la sede della presentazione al pubblico, in anteprima mondiale, del nuovo catamarano da crociera del cantiere navale Lagoon. L’evento è previsto per il prossimo mese di luglio e l’ospite d’onore sarà il new 55, un multiscafo di 16,56 metri del prestigioso marchio francese, leader indiscusso a livello internazionale nella produzione di catamarani per la crociera d’altura, che ha scelto la Sardegna per introdurre sul mercato questo nuovo modello. La barca è stata varata pochi giorni fa a Bordeaux, in Francia, e inaugura una nuova generazione di multiscafi da diporto disegnati dal famoso studio di design VPLP. «Sono trascorsi 34 anni dal primo catamarano Lagoon prodotto. – spiega Simone Morelli, organizzatore dell’evento – Oggi navigano nei mari del mondo oltre 6.000 multiscafi del marchio francese e la produzione è destinata a crescere. Il catamarano è infatti la scelta di chi vuole affrontare il mare senza rinunciare al comfort e nonostante la pandemia stia costringendo i produttori e i dealer a saltare i saloni nautici, spesso annullati a causa dell’emergenza Covid, abbiamo pensato di farci promotori e organizzatori dell’evento di presentazione al pubblico del new 55. Cala dei Sardi è infatti un luogo protetto e facilmente controllabile, tanto da garantire la massima sicurezza sanitaria. Le date e i dettagli saranno resi noti nelle prossime settimane».La nautica, nonostante la forte crisi che sta mettendo a dura prova anche le aziende più solide del settore, sta, con fatica, tenendo testa grazie al fatto che la barca è uno dei mezzi più sicuri per trascorrere le proprie vacanze. Turismo nautico e diportismo, quindi charter e portualità turistica, sono settori importanti e il nord est della Sardegna rimane una delle mete più ambite, tanto da contare in soli 320 chilometri di costa il 10% di tutto il charter nazionale ed eventi di questo genere rappresentano una vetrina ed una buona occasione di promozione per il territorio.

Redazione

A cura di "Gallura Live" testata giornalistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.